Dopo l’allenamento: il defaticamento del cane

person Pubblicato da: Dog Specialist list In: News Sopra:

Dopo l’allenamento: il defaticamento del cane

Se il riscaldamento è fondamentale prima di un allenamento, il defaticamento del cane è altrettanto importante per evitare contrazioni muscolari e dolori. Si tratta di una pratica che richiede solo pochi minuti e che dovremmo abituarci a eseguire sempre, al fine di rimuovere i cataboliti dai muscoli e favorirne la corretta ripresa.

Il sistema più semplice per attuare il defaticamento del cane è con il passaggio graduale dalla corsa alla camminata lenta. L’operazione richiede dai 10 ai 15 minuti e prevede una serie di passaggi graduali: dalla corsa si passa al trotto leggero, quindi alla camminata veloce e infine a quella lenta. Se l’attività sportiva viene svolta al chiuso e non comprende la corsa, si possono replicare gli esercizi svolti in forma sempre più leggera e lenta, fino a raggiungere gradualmente uno stato di quiete.

In aggiunta agli esercizi di defaticamento, un massaggio può risultare particolarmente utile per allentare ulteriormente la tensione dei muscoli, soprattutto se l’allenamento è stato intenso o se il clima è particolarmente freddo. Serve a evitare che i muscoli si contraggano, per la temperatura o per la fatica, per scongiurare il pericolo di crampi, indolenzimenti e tensioni che possono durare anche giorni.

Un aiuto per svolgere meglio questo compito importante viene dai prodotti FitPAWS, in particolare dall’Hurdle Set, un kit facilmente trasportabile che permette di allestire in poco spazio un percorso di allenamento, perfetto anche per il defaticamento.

In alternativa, per ridurre ulteriormente l’ingombro, il Canine Gym Dog Agility Kit è composto da sei coni, alti meno di 30 cm, e tre jumping bar da 314 cm, che si posso unire per formare una barra da 39 cm di lunghezza.

Domenica Lunedi Martedì Mercoledì Giovedi Venerdì Sabato Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre