I nostri uffici sono chiusi, lasciaci un messaggio e ti risponderemo il prima possibile.

Anche i cani sentono freddo

person Pubblicato da: Dog Specialist list In: News Sopra:

Non tutti i cani sentono freddo allo stesso modo, ma ci sono delle insidie legate alle basse temperature che è importante conoscere

L’inverno è alle porte, e la domanda sorge spontanea: anche i cani sentono freddo? Dipende dalla razza, anche se di base sopportano meglio degli uomini le temperature rigide. Come è facile intuire, la lunghezza del pelo influisce molto: gli esemplari a pelo corto sono meno protetti rispetto a quelli a pelo lungo.
Al di là della predisposizione al freddo, ci sono comunque dei rischi legati alle basse temperature che dobbiamo tenere presenti. Per esempio, lo sbalzo termico tra l’appartamento e l’esterno. Ci sono alcune regole generali che è bene seguire, soprattutto quando le temperature arrivano intorno allo zero. Per prima cosa, evitiamo di compiere passeggiate troppo lunghe la mattina presto e la sera tardi, fa più freddo. Inoltre, facciamo in modo che restino in movimento, così da scaldarsi, soprattutto se piove o se hanno giocato nella neve.

Siamo anche noi d'accordo sul fatto che i cani possono sopportare temperature anche molto rigide ma il problema o aspetto che dobbiamo considerare è la gestione quotidiana del nostro cane. Infatti se un cane vive la maggior parte della propria giornata all'aperto è in grado di adattare il proprio organismo al cambio delle stagioni preparandosi durante l'autunno ad affrontare il freddo invernale. Diverso è se un cane vive la maggior parte della giornata al chiuso con temperature che si aggirano intorno ai 20 gradi costanti, questa routine quotidiana impedisce al cane di adattarsi all'arrivo della brutta stagione attivando tutte le difese naturali che lo preparano ad affrontare il freddo, in questo caso è evidente che lo sbalzo di temperatura è decisamente più insidioso.

Al gelo in macchina

Sentiamo parlare spesso dei rischi che si corrono lasciando il cane in auto quando fa molto caldo, ma non dobbiamo sottovalutare il pericolo del freddo. La temperatura nell'abitacolo tende a scendere rapidamente quando è inverno. Se dobbiamo lasciare in auto il nostro amico in inverno per più di qualche minuto, assicuriamoci che abbia a disposizione una coperta o una cuccia per riscaldarsi, e teniamolo sotto controllo spesso. Esistono anche prodotti specifici, che offrono un maggiore calore e possono essere tagliati nella misura giusta per l’auto come i Vetbed. La temperatura corporea del cane va dai 38 ai 39 gradi e se scende sotto i 37 gradi si può verificare l’ipotermia.

Attenzione alle zampe

Il pericolo maggiore per le zampe del cane d’inverno è correlato allo spargimento di sale anti ghiaccio nelle strade di città. Questa sostanza risulta infatti irritante per i cuscinetti del nostro amico e può provocargli dolore e screpolature, inducendolo a camminare con una postura scorretta che può avere ulteriori conseguenze negative. Una soluzione molto utile sono i vari modelli di “scarpe” pensate per i cani, che hanno proprio la funzione di proteggerne i cuscinetti. A parte questo problema, se viviamo in zone con molta neve, ricordiamoci di tenere corto il pelo del cane sotto la zampa, per evitare che si ghiacci, e assicuriamoci che le unghie non siano troppo lunghe, per non farlo scivolare.

Il cappottino per il cane

Avendo chiarito che alcune razze di cani sentono freddo più di altre, è normale chiedersi se il cappottino possa essere o meno una soluzione corretta. Se questo accessorio risulta superfluo per un Golden Retriever sano e giovane (benché possa essere utile per evitare che si bagni troppo quando piove), è invece importante per gli esemplari a pelo corto, oltre che per quelli anziani o malati, poiché lo sbalzo termico in questi casi può essere un serio problema. Un prodotto molto interessante in questa categoria è il Back On Track Mesh, leggero ma estremamente caldo, grazie alla polvere di ceramica contenuta al suo interno che riflette il calore del cane. Può essere utilizzato anche per prevenire infortuni e ridurre infiammazioni.

L’alimentazione invernale

Ciascuno dovrebbe affrontare l’argomento con il proprio veterinario, ma è importante tenere presente che il cane non deve mantenere la stessa dieta nell'arco di tutto l’anno. Con il freddo, infatti, l’animale brucia più calorie per mantenere la temperatura corporea costante. Questo è vero soprattutto se il nostro amico è abituato a fare sport o movimento: per gli esemplari più “pantofolai”, che escono solo per fare i bisogni, le differenze in termini di calorie sono quasi irrilevanti, quindi non hanno bisogno di variazioni nell'alimentazione.

Domenica Lunedi Martedì Mercoledì Giovedi Venerdì Sabato Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre